Una storia e una tradizione che iniziano nel lontano 1933 quando Michele, nonno di Gennaro, inizia a fare il garzone in una pizzeria vicino casa per poi arrivare a lavorare nella pizzeria Castiello, tutt’ora di proprietà della famiglia Langella nel quartiere limitrofo di San Giovanni a Teduccio. Qui muove i suoi primi passi nel mondo della pizza, Antonio, padre di Gennaro che inizia la professione quasi per gioco fino a farne una vera e propria passione. Fin da giovane lavora per le più in prestigiose pizzerie dell’epoca contribuendo a far conoscere l’arte del pizzaiolo napoletano in Italia e nel mondo. Nella seconda parte della sua carriera, grazie al suo spiccato ingegno, si dedica alla costruzione di forni in stile antico, arte acquisita da giovane da Domenico de Turris, mastro fornaio specializzato nella costruzione di forni. Ha partecipato a numerosi eventi internazionali tra i quali ricordiamo quello come testimonial nel 2007 a Bruxelles per il riconoscimento del marchio Stg che stabilisce l’autenticità della pizza napoletana e delle sue origini.